Top
  >  Archeologia   >  Ostia Antica, la porta di accesso alla capitale dell’Impero
Ostia Antica

Ostia era una città del Latium vetus, porto della città di Roma, situata vicino alla foce del fiume Tevere. Le rovine della città, oggi chiamata Ostia Antica, furono scavate dall’inizio del XIX secolo. Insieme ai monumenti pubblici, sono state conservate numerose case e strutture che costituiscono un’importante testimonianza dell’antica vita quotidiana.

Se hai già letto diversi miei articoli puoi intuire che sono un fan sfegatato dell’Impero Romano. I suoi costumi, l’architettura e la storia sono affascinanti. Lo si può vedere negli articoli come 4 libri sull’imperio romano, Centro histórico de Roma,Teatro di Marcello, e più

Ostia Antica è attualmente un Parco Archeologico che si trova a poche ore da Roma, molto vicino all’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino. Da Roma è molto facile da raggiungere con la metro B..

Mapa del Parque Arqueologico - Ostia Antica
Mappa del Parco Archeologico – Ostia Antica

La città

Le rovine di Ostia Antica sono un luogo dove il tempo sembra essersi fermato, un luogo affascinante e misterioso. Per comprendere appieno questa grandezza bisogna passare e camminare attraverso i resti di quello che fu un centro commerciale e portuale molto importante durante l’epoca imperiale. Grazie a questa città costruita alla foce del Tevere c’era un incessante e prezioso scambio fluviale con Roma. Ostia deriva dal latino ostium, bocca.

La zona archeologica è molto ben conservata e camminare tra le rovine circondate da fiori e vegetazione è un’esperienza piacevole e rilassante. Un posto ideale per voi se amate la storia di Roma come me.

Gli scavi di Ostia Antica

Diverse leggende attribuiscono la fondazione di Ostia al quarto re di Roma, Anco Marzio, ma anche se questa tradizione non è ancora confermata, è certo che nel IV secolo a.C. la città era un campo militare, o meglio una cittadella fortificata, come si può ancora vedere osservando la disposizione urbana delle rovine.

Dopo il II secolo a.C., quando Roma aveva raggiunto il predominio in tutto il Mediterraneo, la funzione militare di Ostia cessò e la città divenne rapidamente il porto fluviale della capitale.

Nel periodo del suo massimo sviluppo raggiunse i 50.000 abitanti, ma intorno al III secolo d.C. una profonda crisi causò un declino del traffico e del commercio con il conseguente abbandono da parte della popolazione. Nel frattempo, l’imperatore Claudio aveva fatto costruire un altro porto poco più a nord, chiamato Portus, che si affacciava sul Mar Tirreno.

Dopo il IV secolo d.C. ci fu una ripresa economica della città, sia dal punto di vista economico che abitativo. Tutte le attività commerciali e amministrative erano state definitivamente trasferite al Porto di Traiano, il nuovo porto che l’imperatore aveva costruito. Questo porto artificiale di forma esagonale serviva a garantire una maggiore protezione contro le tempeste e le incursioni nemiche. Ostia ha beneficiato della sua vicinanza dal punto di vista commerciale.

Oggi possiamo ancora ammirare tutto lo splendore di questa città visitando le sue rovine, preziosa testimonianza della vita sociale e culturale dell’epoca.

Mosaico - Ostia Antica
Mosaico – Ostia Antica

Pochi sanno che Ostia Antica fu la prima colonia romana e divenne la più grande città romana del mondo antico. Pensate che il solo Decumano Massimo è lungo un chilometro e mezzo e che era la più grande città romana del mondo antico.

Le principali attrazioni

La visita agli scavi di Ostia Antica può iniziare camminando lungo il Decumano Massimo, l’asse principale della città che collega Porta Romana con Porta Marina. Subito dopo si può entrare in una fitta rete di strade, piazze e quartieri che formavano la struttura urbana. Ci sono edifici, cortili, magazzini, negozi, terme e bagni che conservano ancora segni di splendidi mosaici descrittivi.

La parte nord del Decumano con il Foro delle Corporazioni e il Teatro è una testimonianza eccezionale della vita commerciale di Ostia e di Roma in quel periodo. Il Teatro, attribuito ad Agrippa, è un edificio molto antico ricostruito interamente in mattoni alla fine del II secolo d.C. e poi restaurato più volte.

Teatro - Ostia Antica
Teatro – Ostia Antica
Il Capitolium - Ostia Antica
Il Capitolium – Ostia Antica

Altri edifici interessanti da visitare sono le Terme del Nettuno con i suoi bellissimi mosaici a tema marino, la Basilica, la domus di Eros e Psiche, la collegiata, il mitreo semisotterraneo, una taverna ben conservata con un bancone e le insule, case affrescate che si possono visitare solo su appuntamento.

All’interno dell’area c’è anche un museo dove si possono ammirare statue e altri oggetti d’arte raccolti durante gli scavi, una caffetteria dove si può fare una pausa e un bookshop dove si possono acquistare guide, cartoline e gadget vari.

Se stai visitando Roma salva almeno mezza giornata per visitare questo bellissimo posto ricco di storia. Non te ne pentirai.

Comentarios:

  • Natalia

    junio 26, 2020

    Excelente artículo, me gusta porque aprendemos más sobre la cultura romana y nos permite conocer otros lugares que no son los típicos lugares “turísticos”. Cuando vaya a Roma, visitaré este lugar. Gracias!!!

    responder...

post a comment

×

Ciao! 👏

Bienvenid@ a Italiano al Caffè cuentame como puedo ayudarte...

×
Close Bitnami banner